Richiedenti l’asilo: perché non occuparli con lavori di pubblica utilità ?

admin

17 November 2012

Il notevole aumento dei flussi migratori che si è registrato negli ultimi anni in Svizzera, ha saturato la capienza offerta dai Centri collettivi della Confederazione e di conseguenza, anche di quelli cantonali preposti per il collocamento dei Richiedenti l’asilo al momento della loro attribuzione da parte della Confederazione al Canton Ticino.
Le alternative di alloggio individuate dagli uffici cantonali preposti sono le pensioni; qui i richiedenti l’asilo attendono, anche per svariati mesi, la decisione da parte dell’Ufficio federale della Migrazione sulla loro domanda d’asilo.
La Legge Federale sull’Asilo prevede che i richiedenti l’asilo in procedura d’asilo possono essere ingaggiati in programmi occupazionali di utilità pubblica.
Da informazioni assunte, risulta peraltro che il Comune di Tenero-Contra, proprio in questi giorni, ha dato avvio ad un programma occupazionale che impiega quattro richiedenti alloggiati in pensione.
Anche il Comune di Bellinzona ospita sul suo territorio una pensione dove trovano alloggio, al momento attuale, circa una trentina di persone.

Per questo motivo si chiede al Municipio:

Non si ritiene utile occupare le persone alloggiate in questa pensione in modo da toglierle dalle strade e contribuire, attraverso dei lavori di pubblica utilità, al mantenimento dell’ordine e della pulizia della nostra Città, dei nostri sentieri, dei nostri parchi, ecc.?

In caso di risposta affermativa, quali passi si intendono intraprendere per organizzare dei programmi occupazionali?

In caso di risposta negativa, vi è l’intenzione di procedere in tal senso e se sì, con quale tempistica?

Link interrogazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *